VOLLEY – Il Pool Libertas lotta fino alla fine e torna da Santa Croce con un punto

giovedì, 25 febbraio 2021

SANTA CROCE SULL'ARNO (PI) - Secondo tie-break in quattro giorni per il Pool Libertas Cantù, che nel recupero infrasettimanale della 3 giornata di ritorno del campionato di Serie A2 Credem Banca, cede solo nel rush finale alla Kemas Lamipel Santa Croce.

LA CRONACA
Coach Matteo Battocchio schiera Robert Viiber al palleggio, Matheus Motzo opposto, Romolo Mariano e Matteo Bertoli schiacciatori, Dario Monguzzi ed Alessandro Gianotti centrali, e Luca Butti libero. Coach Paolo Montagnani risponde con Alessandro Acquarone al palleggio, Wallyson Souza opposto, Leonardo Colli e Nicolò Cappelletti in banda, Roberto Festi e Riccardo Copelli al centro, e Alessandro Sorgente libero.

Primo set già pieno di emozioni. Il primo strappo del Pool Libertas con Gianotti e Motzo arriva sul 7-9 ma Colli rimette il punteggio in parità a quota 11. Si prosegue punto a punto, fino al triplo vantaggio canturino con l’ace di Motzo (16-19). Colli e Walla rimettono il punteggio di nuovo in parità a quota 21, e coach Battocchio vuole parlarci su. I toscani allungano (24-22) ma Motzo mura Cappelletti e si va ai vantaggi. Come il resto del parziale, anche il finale è punto a punto, con il pallino del gioco sempre dalla parte dei canturini. Un attacco out di Festi consegna il set agli ospiti (29-31).

La Kemas Lamipel non ci sta, e nel secondo set riparte a razzo, portandosi in un attimo 5-1, con coach Battocchio a fermare subito il gioco. Al rientro in campo il Pool Libertas non riesce a reagire, costringendo coach Battocchio a chiamare il suo secondo time-out in poco tempo (10-2). Galliani, entrato al posto di Bertoli, mette a terra la palla che interrompe il parziale monstre di 10-1 per i toscani, ma non riesce a scuotere i suoi, come non sortiscono effetto gli altri cambi effettuati da coach Battocchio. Chiude Cappelletti e rimette il conto set in parità (25-11).

Altro inizio fulminante per la Kemas Lamipel nel terzo set, che in un attimo va 3-0. Stavolta, però, il Pool Libertas reagisce immediatamente e resta in scia dei toscani. Con due muri su Motzo e su Mariano, i conciari allungano, costringendo coach Battocchio a fermare il gioco (16-11). Motzo martella e Cantù torna sotto (17-14). Walla picchia forte e Santa Croce allunga di nuovo, con coach Battocchio a chiamare il suo secondo time-out (20-15). Al rientro in campo i canturini non riescono ad accorciare le distanze, e chiude di nuovo Cappelletti (25-16).

Il quarto set inizia con la Kemas Lamipel che scatta avanti (3-1). Bertoli si carica la squadra sulle spalle, e aiuta a piazzare un parziale di 1-7 che ribalta la situazione (4-8). Copelli mura Motzo, e i conciari tornano sotto (7-9). È lo stesso schiacciatore canturino a ristabilire le distanze tra le squadre, con coach Montagnani che chiama il suo secondo time-out (10-15). Un attacco di Copelli confermato out dal videocheck e i canturini vanno al massimo vantaggio (12-18), ma Santa Croce reagisce subito costringendo coach Battocchio a fermare il gioco (15-18). Un attacco out di Motzo e i toscani sono a -2 (18-20). Bertoli e Mariano rilanciano l’azione, e Festi manda in rete il servizio che porta il match al tie-break (20-25).

L’inizio del quinto e decisivo set è combattuto. Walla e Acquarone portano i conciari avanti (7-5), ma un muro di Gianotti sull’opposto brasiliano rimette il punteggio in parità a quota 7. Festi mura Motzo, e coach Battocchio ferma tutto (9-7). Al rientro in campo il Pool Libertas non sembra scuotersi, e un altro muro di Festi convince coach Battocchio a chiamare il suo secondo time-out in poco tempo (11-7). È l’allungo decisivo: Santa Croce gestisce bene il cambiopalla, e chiude con Copelli (15-11).

Queste le parole di coach Battocchio a fine partita: “Sono molto contento. Devo fare tantissimi complimenti ai ragazzi, che può sembrare strano e inusuale dopo una sconfitta. Arriviamo da una situazione emotiva particolare dopo la partita di domenica, abbiamo giocato 10 set in quattro giorni, aggiungici il viaggio in pullman per venire qui. Insomma, credo che i ragazzi abbiano fatto qualcosa di importante in campo per strappare il quarto set con le unghie e con i denti, visto anche come si era messo. A parte il secondo set, abbiamo di nuovo fatto una prestazione molto solida e concreta in difesa. Sono proprio contento per loro: stanno lavorando bene, e noi dobbiamo continuare così. Questo è un punto guadagnato: la sconfitta è arrivata per meriti altrui, non per demeriti nostri: noi abbiamo fatto veramente molto bene”.

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 3
POOL LIBERTAS CANTÙ 2
(29-31, 25-11, 25-16, 20-25, 15-11)

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Acquarone 1, Bezerra Souza 26, Colli 18, Cappelletti 16, Festi 11, Copelli 12, Sorgente (L1), Di Marco, Turri Prosperi 1, Robbiati. N.E.: Caproni, Andreini, Sposato (L2). All: Montagnani, 2° All: Pagliai (battute vincenti 6, battute sbagliate 20, muri 12).

POOL LIBERTAS CANTÙ: Viiber 2, Motzo 24, Bertoli 15, Mariano 12, Monguzzi 4, Gianotti 4, Butti (L1), Regattieri, Malvestiti, Picchio, Galliani 2. NE: Mazza, Corti (L2). All: Battocchio, 2° All: Abbiati, 2° All: Redaelli (battute vincenti 2, battute sbagliate 18, muri 12).

Arbitri: Antonella Verrasciona (Roma) e Stefano Caretti (Roma).
Addetto al videocheck: Elena Fantoni.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)