OMICIDIO DI VIGHIZZOLO – 15 anni a Bellugi che accoltellò la suocera

giovedì, 16 luglio 2020

CANTÙ - Condannato a 15 anni Massimiliano Bellugi che il 1° ottobre dello scorso anno uccise a coltellate la suocera nella loro casa di Vighizzolo, a Cantù.

La vittima, Celestina Castiglia di 79anni, viveva al piano terra della palazzina di via Cartesio, a quello superiore la figlia con il compagno, il 40enne Bellugi il quale al culmine dell'ennesima lite ha sferrato sette fendenti alla suocera. Il cadavere è stato ritrovato sul retro della casa mentre il responsabile si costituiva dai carabinieri.

Il tribunale di Como in rito abbreviato si è espresso per la condanna a 15 anni dell'uomo, per le motivazioni della sentenza si dovranno attendere 70 giorni e a quel punto verranno valutati eventuali ricorsi.

Il magistrato Laura De Gregorio ha riconosciuto anche una provvisionale al figlio della vittima ed alla sua famiglia, in attesa della definizione del risarcimento in sede civile. Non era presente in aula, né si era costituita parte civile, la figlia della signora Castiglia e compagna dell'assassino.

 

 

DALL'ARCHIVIO

OMICIDIO VIGHIZZOLO – Abbreviato per Bellugi, accoltellò la suocera

mercoledì, 27 maggio 2020

OMICIDIO DI VIGHIZZOLO – Il legale: “La compagna vuole stargli vicino”

giovedì, 3 ottobre 2019

OMICIDIO DI VIGHIZZOLO – “Ho fatto una sciocchezza”: il genero ha confessato

martedì, 1 ottobre 2019

OMICIDIO – Dramma familiare a Vighizzolo, ex bidella uccisa dal “genero”

martedì, 1 ottobre 2019

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)