CANTÙ – Motogiro Sogno di Ale: raccolti 3500 euro per la ricerca contro i tumori

domenica, 3 ottobre 2021

CANTÙ - Motogiro bagnato, motogiro fortunato: la tanto attesa decima edizione del Motogiro Sogno di Ale ha saputo sfidare anche il maltempo raggiungendo il traguardo di 3500 euro per la ricerca sul Sarcoma di Ewing, tumore molto diffuso nei bambini e negli adolescenti.

Un evento benefico importante, portato avanti con determinazione dalla Onlus Sogno di Ale e Moto club Galliano Cantù: "Purtroppo il maltempo non ci ha permesso di effettuare il corteo motociclistico - commenta Renato Servietto, presidente di Moto club Galliano Cantù - poco importa, ci rifaremo. L'importante è contribuire alla ricerca".

Tante le realtà a sostegno dell'iniziativa: dal Ristorante Il Laghetto di Cogliate che ha devoluto alla onlus l'intero incasso del pranzo, al Moto Club centro tumori di Milano, gruppo di centauri e donatori di sangue per L'Istituto nazionale dei tumori di Milano, ai tanti privati, negozianti, simpatizzanti che hanno scelto di partecipare con entusiasmo a questa gara di solidarietà.

"Siamo felici per il supporto che quotidianamente riceviamo - spiega Raffaele Bianchi, presidente e fondatore di Sogno di Ale onlus - questo ci sprona a combattere con grande energia. I nostri orizzonti si stanno allargando: nei prossimi otto anni parteciperemo a un progetto di ricerca europeo e la nostra onlus finanzierà in esclusiva tutti gli studi italiani. Una sfida difficile, ma realizzabile con il sostegno di tutti".

Un progetto che recluterà 800 pazienti in tutta Europa, come spiega in una nota il dottor Roberto Luksch, oncologo pediatra dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano: " La onlus Il Sogno di Ale nei prossimi otto anni sosterrà un progetto europeo di ricerca per il Sarcoma di Ewing il cui coordinamento nazionale italiano è affidato all'Istitituto nazionale dei tumori di Milano. Il progetto prevede l'utilizzo di nuovi farmaci che verranno associati al trattamento convenzionale utilizzato per questa malattia: questa sperimentazione coinvolgerà un alto numero di pazienti che verranno studiati in modo prospettico per i prossimi otto anni. Lo stesso progetto di ricerca clinica prevede anche uno studio radiologico di imaging innovativo che permetterà di predire l'andamento della malattia precocemente per ogni singolo paziente durante le diverse fasi della cura, anche questo programma viene svolto nell'ambito della sperimentazione europea. L'attività di ricerca clinica che svolgiamo non potrebbe essere effettuata senza il sostegno de Il Sogno di Ale onlus".

Una sfida, quella de Il Sogno di Ale, che riguarda tutti noi.

S.D.D.

INFORMAZIONI E DONAZIONI

Il Sogno di Ale

 

 

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)