MARIANO – Traffico di droga e arsenale di armi da guerra: otto arresti in città

venerdì, 20 settembre 2019

MARIANO COMENSE - Nella mattinata di venerdì, la squadra mobile della polizia di Milano ha eseguito diverse ordinanze di custodia cautelare nei confronti di otto persone, tutte residenti a Mariano Comense, con l’accusa di traffico di droga e detenzione di armi. Gli arrestati, sette albanesi e un italiano, avrebbero avuto a disposizione anche delle vere e proprie armi da guerra, oltre a diverse automobili con doppiofondo utilizzate per nascondere la droga da smerciare.

Come appurato dalle forze dell’ordine, la maggior parte degli arrestati lavorava insieme nella gestione dei traffici di stupefacenti, specialmente cocaina ed eroina. In soli 45 giorni, la polizia ha infatti registrato 40 cessioni di droga per un peso di almeno 20 chili. L’indagine, coordinata dalla Procura di Como e svolta dalla squadra mobile di Milano, è stata nominata “B Square”, dal nome di un locale di Mariano Comense dove gli indagati erano soliti incontrarsi per discutere dei loro affari.

Le ordinanze odierne scaturiscono da altre indagini risalenti al 2018, quando alcuni individui del gruppo vennero arrestati per reati legati allo sfruttamento della prostituzione. Due componenti della banda marianese vennero infatti fermati per il possesso di 17 chili di cocaina ed eroina, ma anche per aver occultato diverse armi in un box di Mariano Comense. La forza del gruppo, secondo la polizia, si basava sugli stretti legami di parentela, ma anche sulla capacità di ricorrere a fornitori stranieri di stupefacenti (gran parte degli stupefacenti era infatti di provenienza olandese).

 

DALL'ARCHIVIO

MARIANO – Armi da guerra e fiumi di droga in un box. Tre arresti

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)