LA RISPOSTA – Volonterio: “Bizzozero parla di un immane lavoro, ma senza risultati”

venerdì, 4 novembre 2016

È sempre rassicurante leggere gli interventi del sindaco Claudio Bizzozero, ormai una costante a cui siamo abituati che, qualora dovesse venir meno, ci farebbe senz'altro sentire che nelle nostre giornate manca qualcosa. L'ultimo in particolare, quello in cui fa un'attenta analisi molto personale del panorama politico canturino, poi, ha brillato in particolar modo; tutti noi ci immaginiamo il signor sindaco mentre, tutto tronfio, rilegge il suo scritto, senza rendersi conto dell'ilarità che andrà a suscitare nelle ore e nei giorni successivi. Il lato più divertente è che, nel voler interpretare – con scarso spirito critico – ciò che accade in casa degli altri, è riuscito benissimo a descrivere quanto accade in casa sua.

Parla, ad esempio, di candidati semi-sconosciuti che si propongono come futuri sindaci sfidandosi alle primarie; anche all’interno di Lavori in Corso, però, eventuali candidati, che non siano Bizzozero, sarebbero sicuramente ben poco noti ai più. Chi si è distinto infatti, all'interno della maggioranza, in questi quattro anni di mal governo? Semplice: nessuno.

Parla poi di un partito defunto: non è forse la stessa sorte toccata al suo movimento, peraltro in tempi molto più ristretti? Una morte precoce quella di Lavori in Corso, verrebbe da dire.

I suoi unici papabili alleati, poi, vengono accusati di scarsa organizzazione, tanto da non riuscire a mettere insieme una lista alle prossime elezioni; è così sicuro, sindaco Bizzozero, che sarà così facile mettere in piedi un gruppo decente da quel che rimarrà della sua coalizione?

E sulla Lega Nord, cos'ha da dire? Che il buon Nicola Molteni è l'unica persona candidabile, mentre alle sue spalle non esiste nessuno. Dall'interno possiamo assicurargli che non è così, poiché di persone in gamba, tra le mura della sezione del Carroccio di Cantù, ce ne sono eccome. La sua personale interpretazione della situazione leghista, però, ci fa decisamente sorridere, poiché somiglia tanto alla situazione in cui, suo malgrado, si trova a sguazzare lui stesso. Un uomo solo, con alle spalle una coalizione allo sbando, che è messa davanti ad una scelta difficile: candidare un qualunque mediocre sconosciuto o un leader senza alcun seguito.

Le vasche di laminazione, di cui Bizzozero va tanto fiero, non basterebbero a contenere il fiume di insuccessi registrati dalla sua maggioranza; dell'immane lavoro di cui parla, i cittadini non vedono alcun risultato, e le (poche) asfaltature delle ultime settimane hanno tutto l'odore dello spot pre-elettorale anticipato di qualche mese. Meno male che, rendendoci partecipi dei suoi squinternati pensieri, ogni tanto sa regalarci qualche sorriso. Perché quando si pensa alla rovinosa storia politica di questo personaggio, bisogna almeno sorridere, per non mettersi a piangere.

 

Riccardo Volonterio

segretario sezione Lega Nord Cantù

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)