CANTURINA BIS – 26 realtà uniscono le forze: nasce il Coordinamento per il No

giovedì, 9 dicembre 2021

CANTÙ - Da 26 realtà ambientaliste del territorio nasce il "Coordinamento per la mobilità sostenibile - no Canturina bis".

Mentre il mondo si interroga sugli scenari che si verificheranno nei prossimi anni a causa dei cambiamenti climatici, la politica canturina pensa ancora a realizzare un'opera stradale pensata per una mobilità privata su gomma.
Noi siamo contrari a qualsiasi Canturina Bis, in quanto ogni risorsa economica allocata in grandi opere stradali significa un incentivo a un modello di mobilità fallimentare che ormai ha dimostrato tutta una serie di criticità ambientali.
Quello che chiediamo è che si investa fin da subito in una mobilità basata su bus, treni e biciclette.
Una mobilità in cui il trasporto pubblico sia potenziato in termini di offerta.
Una mobilità integrata che consenta alle persone di raggiungere il proprio luogo di lavoro usando bus e treni.
Una mobilità che sia davvero pubblica e quindi gratuita.
Una mobilità in cui siano potenziati i servizi ferroviari sulla linea Como-Lecco e le stazioni ferroviarie siano collegate con un servizio tpl su gomma efficiente.
Una mobilità in cui le persone abbiano la possibilità di lasciare la propria auto in garage, utilizzando i mezzi collettivi.
Una mobilità diversa per le merci che può essere costruita all'interno degli strumenti urbanistici con piani urbani della logistica sostenibile in cui venga attuata una transizione del traffico merci da gomma a rotaia e una riduzione della dispersione nella logistica.

No a questa nuova infrastruttura stradale che attraversa (o come dice qualcuno: "lambisce") il parco Brughiera, appena ampliatosi sui nostri territori solo qualche anno fa.

Convertiamo ecologicamente le nostre economie. Sì alla mobilità pubblica. No alla Canturina Bis'.

'Coordinamento per la mobilità sostenibile - No Canturina bis'

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)