BASKET – Kurtinaitis si presenta a Cantù. Entro due settimane roster completato

lunedì, 8 agosto 2016

Presentazione Kurtinaitis 2016CANTÙ - Si è atteso per settimane e ora la Pallacanestro Cantù, unica squadra in Serie A rimasta senza allenatore, ha finalmente la sua guida. Rimas Kurtinaitis, lituano classe 1960, un nome che nel basket europeo è ben conosciuto per le sue vittorie sia da giocatore (tre titoli sovietici, due scudetti spagnoli e un EuroClub con il Real Madrid), sia da allenatore, ruolo nel quale ha conquistato tre Eurocup.

“Sono molto contento di presentare il nostro nuovo coach – ha esordito il presidente Dmitry Gerasimenko – e speriamo di raggiungere gli obiettivi prefissati e traguardi importanti”.

Poche parole del patron canturino che ha passato immediatamente la parola a Kurtinaitis, al cui fianco sedeva Kirill Bolshakov, già head coach del Volgograd e ora assistente (ma non secondo allenatore) del club canturino, che farà da collante tra la prima squadra e i giocatori del Progetto Giovani, che Gerasimenko vorrebbe accorpare alla Pallacanestro Cantù.

“Ringrazio Mr. Dmitry per avermi chiamato a Cantù – ha detto il neo coach biancoblu – e tra noi i contatti sono iniziati quando ancora c’era la possibilità di fare l’Eurocup. La Lega italiana ha proibito alle squadre di parteciparvi ma per noi forse è meglio così, possiamo costruire una squadra da zero senza la difficoltà di dover incontrare in Coppa i team più forti d’Europa”.

Kurtinaitis e Gerasimenko non nascondo la loro posizione a favore di Eurolega, ritenendo dannose le decisioni della Fiba verso tutta la pallacanestro europea. Ciò nonostante, ora c’è una squadra da costruire ed essendo quasi a metà agosto non c’è un solo istante da perdere.

“Innanzitutto partiremo dall’avere una buona difesa – ha continuato l’allenatore – e so che lo dicono tutti ma deve essere così. Giocando una volta a settimana avremo molto tempo per allenarci duramente ed è così che sarà. Conosco la storia di Cantù e la posizione in classifica dello scorso campionato non è quella che le spetta, sono venuto qui per cercare di riportare la società ai vertici”.

L’obiettivo stagionale è stato infine rivelato, ed è di tutto rispetto: la nuova Cantù targata Gerasimenko-Kurtinaitis dovrà essere tra le prime quattro del campionato italiano e, parola del presidente, entro una settimana, al massimo due, il roster sarà al completo.

Davide Porro

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)