VOLLEY – Champions League femminile: dove potrà arrivare Conegliano?

lunedì, 30 dicembre 2019

CONEGLIANO - Il team di Miriam Sylla e Paula Egonu riuscirà a dire la sua anche nella Coppa Campioni di pallavolo di quest’anno?

La corazzata ImocoVolley Conegliano2019-2020, fortissima squadra di pallavolo femminile iprima in classifica nel campionato di A1, finalista di Coppa Italia, già vincitrice della Supercoppa e del Mondiale per Club, è pronta a recitare un ruolo da protagonista assoluta anche per quanto riguarda la Coppa dei Campioni. Questo torneo, ora nella sua fase a gironi, ha già visto le Pantere primeggiare, con il punteggio di 3 set a 2, nei confronti della Vasas Óbuda Budapest e offrire una bella lezione di pallavoloa tutti noi amanti di questo sport superando la C.S.M. Volei Alba Blaj per 3 set a 0. Tali successi hanno portatofin’ora in saccoccia un totale di 5 punti che non bastano alle ragazze di Conegliano per affiancare le campionesse del Nantes a quota 6. Poco male perché tra poche ore assisteremo allo scontro diretto tra le due formazioni che sancirà chi, almeno per adesso, merita di stare lassù al primo posto del girone. Battere il Nantes non sarà comunque semplice: questoteam è infatti molto ostico da affrontare a causa della sua fisicità e della preparazione di atlete che non mollano mai. Tenendo inoltre conto che Sylla e Folienon saranno a disposizione per acciacchi fisici, la partita non sarà certo uno scherzo. Tuttavia, come ha dichiaratocoach Daniele Santarelli, le Pantere sono in un ottimo stato di forma dopo aver “bistrattato” Chieri e quindi noi siamo assolutamente fiduciosi. Una domanda, a questo punto della trattazione, sorge però spontanea:” Dove potranno mai arrivarele campionesse del mondo in questa Coppa dei Campioni?”. Ora ve lo diciamo, tranquilli.

Conegliano: tra rivalsa e voglia di continuare ad affermarsi

La squadra di Miriam Sylla e Paula Egonu non ha certo voglia di concludere la stagione anzitempo senza aver provato a vincere la CEV Champions League 2019-2020. L’obiettivo dichiarato è quello e nessuna protagonista della rosalo ha mai nascosto: l’eliminazione delle gialloblù durante la finale tutta italiana della scorsa edizione, che le ha viste uscire sconfitte per mano della fortissima Novara per 3 set a 1, brucia ancora e non poco. L’essere arrivate fino al Max Schmeling Halle di Berlino e non aver fatto la differenza, come era accaduto nel match trionfale disputato contro la semifinalista Fenerbahce, è un peso che le Pantere vogliono finalmente togliersi. D’altronde il destino di un team forte come Conegliano è tutto nelle sue mani: se continuerà a giocare come sta facendo quest’anno e lotterà su tutti i palloni, nessuna partita risulterà essere proibitiva. A nostro avviso la forza della rosa veneta risiede nella capacità di presidiare ottimamente le zone del campo e nel mettere in pratica i dettami di Daniele Santarelli, che vuole sempre provare ad imporre il suo gioco. Con atlete dalla voglia di continuare ad affermarsi come lo sono Botezat Alexandra, Fersino Eleonora e Gennari Giulia, tanto per citarne solo alcune, le possibilità di “tirare fuori gli occhi della tigre” e giocarsi questa Coppa dei Campioni fino in fondo non è certo una chimera.

Una rosa di primo livello

Senza fare della falsa retorica, diciamo le cose per come stanno: la rosa di Conegliano è davvero di primo livello. La presenza di top player come la schiacciatrice Sylla e l’opposto Egonu, campionesse che sanno fare la differenza anche quando giocano per la nazionale di volley italiana, nobilita una formazione che vanta anche palleggiatricicome la Wolosz e la Gennari in grado di alzare la palla come poche altre in circolazione. E che dire poi dell’azzurra IndreSorokaite? Questa schiacciatrice-ricevitrice,abile nel finalizzare ottimamente il lavoro delle compagne, è l’innesto perfetto di cui le Pantere avevano bisogno. Dopo tre anni a San Casciano, l’atleta lituana naturalizzata italiana è finalmente entrata a far parte di una famiglia - quella di Conegliano - che l’aiuterà a migliorarsi ancor di più. Avremmo potuto davvero menzionarvi una per una le giocatrici gialloblù tanto sono forti, ma ci siamo limitati, per brevità, a citarvi quelle che secondo noi saranno più decisive soprattutto per il prosieguo del cammino nella CEV Champions League annata 2019-2020.Noi amanti del volley femminile edella pallavolo a 365° ci crediamo davvero.

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)