UNIPOLSAI – Vittoria nettissima nel derby lombardo con Bergamo: 71-31

domenica, 22 dicembre 2019

MEDA (MB) - Il derby lombardo si tinge di biancoblu. Partita mai in discussione per la UnipolSai, che piega SBS Montello con un netto 71-31 e si qualifica aritmeticamente alla Final Four di Coppa Italia 2020 (20-21 marzo) con una gara di anticipo. Filippo Carossino è il miglior realizzatore della serata con 18 punti, dietro di una sola lunghezza Adolfo Berdun. Ora sosta natalizia, si ritorna in campo l’11 gennaio: sarà big match al vertice contro i campioni d'Italia in carica di S. Stefano.

"Bergamo è una buona squadra con giocatori di carattere - racconta coach Bergna - e vincere è stato importante. La differenza l’ha fatta la difesa, stiamo lavorando tanto sui dettagli. Arriviamo da una settimana intensa dopo la buona vittoria contro Giulianova. Il nostro attacco è stato fluido e in velocità. Questa è stata un’altra tappa del nostro percorso, stiamo raccogliendo i primi frutti. Complimenti ancora ai miei ragazzi, un augurio di buone feste a tutti".

"Era importante finire così il nostro 2019 - afferma Carossino - siamo contenti perché sapevamo che la partita contro Bergamo non sarebbe stata semplice. Oltre ai due punti conquistati in campionato, questa vittoria vale la qualificazione alla Final Four di Coppa Italia. Speriamo che tutto questo possa essere di buon auspicio per il nuovo anno".

SERIE A FIPIC - 6^ GIORNATA ANDATA (sabato 21 dicembre)
Dinamo Lab Banco di Sardegna-Studio 3A Millennium Basket 51-58
Gsd Porto Torres-Deco Group Amicacci Giulianova 77-60
S. Stefano Avis-Ssd Santa Lucia 83-57
UnipolSai Briantea84 Cantù-Special Bergamo Sport Montello 71-31

CLASSIFICA
S. Stefano Avis 12
UnipolSai Briantea84 Cantù 10
Gsd Porto Torres 6*
Ssd Santa Lucia 6
Deco Group Amicacci Giulianova 4
Special Sport Bergamo Montello 4
Dinamo Lab Banco di Sardegna 2*
Studio 3A Millennium Basket 2

*Una partita in meno

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)