BASKET – Test medici per Pecchia e Simioni: “Non vediamo l’ora di iniziare”

martedì, 16 luglio 2019

CANTÙ - Al raduno della Acqua S.Bernardo Cantù  mancano ancora quattro settimane ma intanto Andrea Pecchia e Alessandro Simioni hanno già preso confidenza con la compagine brianzola che, per la stagione sportiva 2019-2020, sarà guidata in panchina dall’esperto Cesare Pancotto.

Nella giornata odierna i due nuovi acquisti della Pallacanestro Cantù hanno avuto l’occasione di conoscere alcuni membri dello staff biancoblu, sottoponendosi in mattinata ai tradizionali test fisici e atletici al centro polidiagnostico Cam di Monza. In seguito, accompagnato dal team manager Diego Fumagalli, il duo Pecchia-Simioni si è recato all’istituto auxologico di Meda per altre visite mediche che hanno chiuso la giornata dei due giovani cestisti italiani, entrambi 21enni (classe ’98 Simioni, Pecchia invece nato nel novembre del ’97).

Tra un test e l’altro, Simioni ha raccontato anche qualche simpatico aneddoto su uno dei suoi nuovi compagni di squadra, Jeremiah Wilson, ala americana naturalizzata portoghese con cui il centro padovano ha condiviso l’esperienza in quel di Imola, nella stagione 2017-’18. "Con Wilson, a Imola, avevo legato particolarmente – ha spiegato Simioni –, instaurando un sano rapporto di amicizia e stima reciproca. Sono davvero molto contento di ritrovarlo a Cantù, tant’è che appena è uscita la notizia della sua firma non ho esitato a scrivergli un messaggio. È un bravo ragazzo, sereno, al quale peraltro è nata da poco una figlia. Sono molto felice per lui e per la sua famiglia. Lo aspetto a Cantù" ha concluso il pivot nativo di Abano Terme, che in Brianza tornerà a duellare in allenamento proprio con l’amico Wilson: "Quanti duelli a Imola con Jeremiah – sorride Simioni –, sotto canestro ce le davamo di santa ragione. Era tosto da marcare e in area non si tirava mai indietro".

Carico per la nuova avventura in maglia Acqua S.Bernardo lo era anche Andrea Pecchia, che ai test fisici si è fatto trovare pronto, determinato e con l’entusiasmo giusto: "Non vedo l’ora di iniziare e di fare sul serio" ha dichiarato l’ex capitano della Blu Basket Treviglio, eletto al termine della passata stagione miglior U22 della Serie A2. "Ho già avuto modo di conoscere un po’ l’ambiente canturino quando un venerdì dello scorso mese mi sono presentato alla festa degli Eagles - ha concluso l’esterno – ma adesso sono impaziente di integrarmi ancora di più e di conoscere tutti i tifosi. Abbiamo bisogno del loro supporto, per questo invito tutti a fare l’abbonamento e a credere in noi. Forza Cantù!".

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)