200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

BASKET – L’orario e l’entusiasmo riempiono il PalaDesio. 5.070 i tifosi per Cantù-Bologna

lunedì, 11 marzo 2019

DESIO - Doppio successo a Desio per l’Acqua S.Bernardo Cantù. Domenica la formazione allenata da coach Nicola Brienza non solo ha colto la sesta vittoria consecutiva in LBA, battendo con merito una coriacea Segafredo Virtus Bologna al termine di una splendida lotta, ma - discorso sportivo a parte - capitan Salvatore Parrillo e compagni sono riusciti a centrare anche una seconda vittoria, fuori dal campo, riconquistando definitivamente il supporto e il calore del popolo biancoblu, tornato costante a sostenere l’amata squadra canturina.

Dalle importanti aggiunte all’interno dello staff tecnico al rinnovamento del roster, passando per la nuova proprietà: con il nuovo avvento l’ambiente brianzolo ha ritrovato l’entusiasmo degli anni migliori, tornando a riempire le tribune del PalaDesio. Ieri con la Virtus erano oltre 5mila i tifosi biancoblu, 5070 per l’esattezza, la seconda miglior partita casalinga della stagione per affluenza di pubblico, numericamente inferiore soltanto al super derby con l’Olimpia Milano disputato il 9 dicembre scorso alla nona giornata di LBA, quando gli spettatori furono ben 5571.

Un dato incredibile contro Bologna, sicuramente per il prestigio dell’avversaria ma frutto anche dell’orario pomeridiano molto comodo per giovanissimi, famiglie e società sportive.

Proprio queste ultime sono state un fattore determinante negli oltre 5mila spettatori di ieri, di quel numero infatti un migliaio circa era composto da bambini, dirigenti e allenatori di Minibasket Cantù e Cucciago Bulls, entrambe presenti in massa, numerosissime sugli spalti e piacevolmente rumorose durante il match. A questo numero incredibile si aggiungono anche decine e decine di ragazzi della Pallacanestro Figino, del Basket Viva e del Basket Sant’Ambrogio Mariano Comense.

Ma ieri tante sono state le note positive della serata, compresa la gradevolissima presenza di ADMO Lombardia, Associazione Donatori Midollo Osseo, ospiti di Pallacanestro Cantù. L’associazione, presente al PalaDesio con le delegazioni di Como e Monza e Brianza, ha colorato il pre partita con alcune attività dentro e fuori dal campo. L’occasione, inoltre, è stata perfetta per festeggiare anche il “complimidollo” di Alessandro Rusconi, un tifoso speciale di Cantù che proprio ieri ha festeggiato i cinque anni dal trapianto di midollo osseo, esattamente il 10 marzo 2014. Ieri la data speciale perché soltanto dopo cinque anni un paziente può ritenersi guarito. Prima della partita il miglior regalo possibile per Alessandro, una vera e propria sorpresa con foto di gruppo insieme allo striscione ADMO Lombardia e ai due capitani delle due squadre, Salvatore Parrillo e Pietro Aradori, il quale in passato era andato a trovare Alessandro in ospedale quando indossava la maglia canturina.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)