ECONOMIA – Cos’è il CBD, le sue proprietà

giovedì, 5 novembre 2020

Durante questi mesi di riadattamento delle abitudini quotidiane, si sta assistendo ad un forte incremento del ricorso all'uso di rimedi naturali per svariati problemi, sia legati allo stress per la pandemia che i più comuni disturbi. Fra i prodotti più di successo vi sono quelli a base di CBD.

Cos'è il cannabidiolo o CBD

Il CBD è un composto fitochimico che viene estratto dalla pianta di canapa, in modo specifico della specie Cannabis sativa. Le sue proprietà medicinali sono state testate e confermate da scienziati e medici in molte parti del mondo. È una sostanza sicura, che non crea dipendenza e inoltre non produce alterazioni sensoriali come nel caso di stupefacenti o abuso di alcol.

Il CBD è uno degli oltre cento fitocannabinoidi esclusivi della Cannabis e questi componenti sono ciò che conferisce alla pianta le sue proprietà benefiche. Il cannabidiolo di Cannabis sativa è alla base di una moltitudine di prodotti in vendita meglio conosciuti come "Cannabis light", ossia leggera nel senso di formulazioni con una moderata presenza di principio attivo per l'uso in campo farmacologico, cosmetico e come integratore. Il CBD aiuta in un'ampia varietà di situazioni, come crisi epilettiche in età infantile, gestione del dolore cronico, ansia, infiammazione, insonnia, ma guarda i prodotti per capire meglio i benefici per l'uomo e persino gli animali.

Cannabidiolo e Tetraidrocannabinolo

Il CBD è strettamente correlato a un altro importante fitocannabinoide attivo dal punto di vista medicinale: il tetraidrocannabinolo (THC). Questo è il composto responsabile del dell’effetto di "sballo" della Cannabis ricercato da coloro che vogliono farne il cosiddetto uso ricreativo, pertanto riconosciuto a tutti gli effetti come una droga tanto da essere inserito nell'elenco delle sostanze stupefacenti.

Entrambi i componenti hanno importanti attributi terapeutici, tuttavia, il CBD non produce cambiamenti nelle sensazioni e nelle percezioni come il THC. Anche quando vengono utilizzati entrambi, il CBD può diminuire o neutralizzare gli effetti psicoattivi del THC.

CBD, una sostanza per la guarigione naturale

L’olio di CBD estratto dalla cannabis è uno dei prodotti più popolari, aiuta in un'ampia varietà di problemi medici, come crisi epilettiche, dolore cronico, ansia, infiammazione, insonnia.

Cannabidiolo e Tetraidrocannabinolo

Questi due composti interagiscono nel nostro corpo con gli endocannabinoidi, che si uniscono ai recettori e influenzano aspetti importanti come la moderazione del dolore, il controllo dell'appetito, la regolazione della temperatura, la normalizzazione del sonno, la coordinazione movimento, modulazione dei processi cardiovascolari e immunologici e molto altro.

Ancora molto vivace il dibattito sulla totale legalizzazione delle droghe leggere, che in base ad un'analisi costi-benefici condotta dalla Università di Messina, afferma che lo Stato potrebbe guadagnare circa 6 miliardi dalla regolamentazione. E diminuirebbero le spese di magistratura (541 milioni) e azioni di pubblica sicurezza (228 milioni).

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)