200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

CANTÙ – Sesto festival della cazoeùla: dal 17 gennaio al 28 febbraio

venerdì, 12 gennaio 2018

CANTÙ – “L’uomo è ciò che mangia” asseriva il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach per evidenziare l’importanza dell’alimentazione al fine di migliorare la qualità della vita, ma questa non è la sua unica e nobile funzione: la cucina tradizionale, con tutte le sue meravigliose innovazioni, è portavoce della memoria storica e rappresenta un patrimonio culturale da preservare.

Sono molti i piatti tipici della comunità brianzola ma quello che senza dubbio la rappresenta maggiormente è la cazoeùla ed è questo che ha ispirato il Festival canturino, giunto alla sua sesta edizione.

“Diciannove ristoratori di undici comuni si sfideranno per vincere il premio per il miglior piatto di cazoeùla del territorio – sostiene Claudio Bizzozero, ideatore dell’iniziativa - e daranno vita a questo festival enogastronomico che ha l’obiettivo di valorizzare la nostra cultura attraverso il piatto più importante della sua tradizione”.

Dello stesso avviso anche Matteo Ferrari, vice sindaco di Cantù: “Il comune di Cantù sostiene ogni tipo di iniziativa volta a valorizzare il suo patrimonio culturale e sono felice di questo clima di sana competizione che tiene in vita la nostra tradizione culinaria”.

“Un’iniziativa importante che vede la presenza di molti comuni – conferma Roberto Allevi, sindaco di Carimate – unire le amministrazioni può dar vita a politiche di sviluppo in grado di valorizzare il nostro territorio anche al di fuori della Brianza”.

Il festival partirà il 17 gennaio e terminerà il 28 febbraio coinvolgendo i comuni di Cantù, Como, Carimate, Mariano Comense, Anzano del Parco, Cermenate, Figino Serenza, Alzate Brianza, Cucciago, Lurago d’Erba e Inverigo.

Durante questo periodo, nei ristoranti in gara, sarà possibile degustare la cazoeùla e ricevere l’apposita cartolina con il regolamento per partecipare al sorteggio che consentirà di prendere parte alla giuria popolare.

Le due semifinali si terranno rispettivamente l’1 e il 7 marzo, mentre la finalissima è prevista per il 15 marzo nella suggestiva cornice di Villa Argenta a Figino Serenza, ancora da confermare la presenza Davide Oldani, Francesco Facchinetti e Andrea Vitali come super ospiti della serata conclusiva.

La tradizione brianzola, con i suoi gusti e aromi, è pronta ad accogliere attorno a sé la propria comunità.

Simona Di Domenico

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)