ECONOMIA – La pandemia rallenta la prevista crescita delle assunzioni

lunedì, 2 novembre 2020

COMO - Nel quarto trimestre 2020 gli imprenditori lariani erano orientati ad investire in risorse umane, procedendo a nuove assunzioni e creando posti di lavoro più stabili. È quanto emerge dalle "Previsioni occupazionali delle imprese lariane nel 4° trimestre 2020 (Indagine Excelsior)" realizzata dall'u.o. Studi e Statistica della Camera di Commercio di Como-Lecco che però fotografa una situazione ancora pre-pandemia.

Il presidente della Camera di Commercio di Como-Lecco Marco Galimberti, sottolinea:  “È doveroso premettere che questa indagine è stata svolta nel corso dello scorso mese di settembre e che l'evoluzione rapida della emergenza sanitaria degli ultimi giorni può aver in parte deteriorato le aspettative delle imprese intervistate.

Risulta comunque interessante rilevare che gli imprenditori lariani era orientati a investire in risorse umane. Nel 4° trimestre, infatti, avevano previsto di effettuare quasi 11.000 nuove assunzioni (contro le 7.000 del trimestre precedente). Certo, sono numeri ancora bassi rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, ma denotano la volontà di continuare ad essere protagonisti e di non lasciarsi travolgere dagli eventi.

Non solo: l'indagine rileva l'intenzione di creare posti di lavoro più stabili. Il dato è desumibile dal 'peso' raddoppiato dei contratti a tempo indeterminato che, nelle previsioni relative al mese di ottobre, sfiora un terzo del totale.

La nuova situazione potrebbe indurre alcuni imprenditori a posticipare le assunzioni, ma rimane un'indicazione chiara dei loro propositi nel medio periodo, come pure la crescita della quota di 'high skill' e di laureati ricercati".

> SFOGLIA L'INDAGINE

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)