200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

CRONACA – Pestato e rapinato, 41enne in ospedale: un arresto, caccia ai complici

martedì, 8 gennaio 2019

CASNATE CON BERNATE - Una brutta avventura per D.G., 41enne abitante di Casnate con Bernate. Domenica sera, mentre tornava a casa a piedi, è stato avvicinato da tre giovani di apparente origine magrebina, picchiato con inaudita violenza e spinto violentemente a terra per rubargli il portafogli, contenetene circa 800 euro in contanti ed altri effetti personali. I malintenzionati si sono poi dati alla fuga, a piedi, in direzione del centro del paese.

I rapinatori, però, hanno lasciato alla vittima il telefono cellulare e così, il malcapitato, ha immediatamente allertato il 112. L’arrivo sul posto di una pattuglia della stazione carabinieri di Fino Mornasco è stata immediata, tenuto conto che, proprio in quella fascia oraria, tutti i reparti della compagnia di Cantù sono in servizio di pattugliamento. In pochi attimi, le ricerche dei carabinieri davano i frutti sperati, in quanto, ancora a poca distanza del luogo della rapina, è stato rintracciato un giovane extracomunitario di origine magrebina che corrispondeva perfettamente alle descrizioni fornite dalla vittima, identificato in C.S.E. cittadino marocchino di 23 anni, non in regola con i documenti di soggiorno in Italia.

Determinante, ai fini della ricostruzione dei fatti ed all’attribuzione delle responsabilità del fermato, è risultato l’eccellente servizio di videosorveglianza del Comune di Casnate con Bernate le cui telecamere hanno filmato parte dell’evento ed hanno permesso di dichiarare in arresto il giovane ai quali è stato contestato il reato di rapina aggravata in concorso.

La vittima, in cura all’ospedale di Cantù, ha riportato una frattura al braccio destro ed altre contusioni. Adesso è caccia agli altri due autori della rapina.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)