CERMENATE – Braciere per scaldarsi in casa, famiglia intossicata ma salva

venerdì, 12 novembre 2021

CERMENATE - Mamma, papà e due figli intossicati dal monossido di carbonio l'altra notte in via Cascina Lavezzari a Cermenate. La famiglia aveva acceso un braciere artigianale per scaldare la camera da letto dove tutti e quattro dormivano.

Dopo qualche ora i giovani hanno iniziato ad avere nausea, vertigini e vomito. È stato questo a svegliare anche i genitori e a far chiamare i soccorsi altrimenti l'intera famiglia sarebbe morta asfissiata nel sonno.

Sanitari e vigili del fuoco hanno arieggiato i locali, i figli sono stati sottoposti a camera iperbarica all'ospedale Sant'Anna di Como mentre i genitori, meno gravi, sono stati ricoverati al Sant'Antonio Abate di Cantù.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)