BREGNANO – Lite al bingo finisce a coltellate. Grave la vittima, fermato l’aggressore

lunedì, 14 settembre 2020

BREGNANO - Una discussione in sala bingo è degenerata in una serie di fendenti. Un uomo, classe 1956 di Vertemate con Minoprio, è in prognosi riservata al Sant'Anna per numerose coltellate all'addome; arrestato il suo aggressore, di un anno più giovane, per tentato omicidio, rapina e minaccia aggravata.

I fatti domenica sera, i sanitari del 118 hanno soccorso in codice rosso una persona riversa a terra con ferite da taglio in via Carducci, località Puginate di Bregnano. Le indagini e la presenza di numerosi testimoni hanno permesso di ricostruire la dinamica dell'aggressione: i due individui avevano trascorso la serata nella vicina sala bingo litigando poi per la spartizione di un vincita in un parcheggio della zona.

Nei pressi della scena del crimine inoltre era presente un osservatore, lì per fumare un sigaretta, il quale notato dal D.L. è stato minacciato con un coltello affinché non raccontasse nulla.

I carabinieri della stazione di Turate, compagni di Cantù, nella notte hanno identificato l'autore del gesto e lo hanno raggiunto nella propria abitazione. Sotto sequestro gli abiti ancora sporchi. Il coltello da cucina utilizzato per l'aggressione si trovava ancora intriso di sangue a bordo dell'auto della vittima, utilizzata dal sospetto per allontanarsi dal luogo del reato e di cui aveva riposto le chiavi nella cassaforte della sua abitazione.

D.L. si trova in stato di fermo pre-cautelare al carcere del Bassone di Como.

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)