200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

VENTO FORTE E INCENDI – Fase critica in Regione sino all’allerta “rossa”

martedì, 8 gennaio 2019

MILANO - In arrivo una situazione meteorologica particolarmente delicata su gran parte della Lombardia, in particolar modo proprio sull'area lariana e prealpina. Diffuso pochi istanti fa dalla Protezione civile regionale il nuovo bollettino con codice rosso per rischio incendi boschivi e codice arancione per rischio vento forte a partire dal tardo pomeriggio odierno e valido per tutta la giornata di domani, mercoledì 9 gennaio.

Codice ARANCIONE rischio VENTO FORTE su IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia di Sondrio), IM-03 (Alta Valtellina, provincia di Sondrio), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia di Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province di Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia di Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province di Bergamo e Brescia) e IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province di Bergamo e Brescia). 

 

Rischio INCENDIO BOSCHIVO: codice ROSSO su zone F4 (Verbano; Varese), F5 (Lario; Como, Lecco), F6 (Brembo; Bergamo), F7 (Alto Serio - Scalve; Bergamo), F8 (Basso Serio, Sebino; Brescia), F10 (Mella - Chiese; Brescia), F11 (Garda; Brescia); codice ARANCIONE su zone F9 (Valcamonica; Brescia), F12 (Pedemontana Occidentale; Varese, Como, Lecco), F15 (Oltrepò Pavese; Pavia).

 

SINTESI METEOROLOGICA
Flusso in quota dai quadranti settentrionali, che delimita un'area di alta pressione tra l'Atlantico e l'Europa occidentale, e una vasta struttura depressionaria che interessa parte dell'Europa orientale. Tale configurazione tra il pomeriggio-sera di oggi 8 gennaio e la giornata di domani 9 gennaio, determina su Alpi e Prealpi oltre 700 metri circa venti da nord-nordovest con intensità medie orarie mediamente comprese tra 20 e 35 km/h.
Domani 9 gennaio, generale intensificazione della ventilazione (dai quadranti settentrionali in quota, dai quadranti occidentali nei bassi strati): fin dalle prime ore su Alpi e Prealpi, tra 700 e 1.500 metri circa, attesi venti con velocità medie orarie mediamente comprese 30 e 70 km/h; su pianura e Appennino venti con velocità medie orarie mediamente comprese tra 10 e 30 km/h, con raffiche massime possibili tra 35 e 50 km/h.
I venti potranno assumere anche carattere di Foehn, in particolare sui settori occidentali della regione.
Venti in generale attenuazione nella serata di domani 9 gennaio.
Oggi 8 gennaio previsto debole nevischio su zone retiche di confine; domani 9 gennaio attese deboli precipitazioni sulla fascia alpina, nevose oltre 700 metri circa, con accumuli al suolo tra i 700 e i 1200 metri di pochi cm, al più attorno a 5 cm.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)