200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

CALCIO – Il ‘Levissima’ cambia nome, il 62° sarà “Trofeo San Michele”

mercoledì, 8 febbraio 2017

I vincitori del 61° Levissima, l'Auto Drive MGM Erba

CANTÙ - Era un piccolo torneo nato nel 1951, un’idea per animare le serate estive e godersi del buon calcio, ma con il passare degli anni è diventato un fiore all’occhiello di Cantù, conosciuto ben oltre i confini cittadini e capace di attirare giocatori di Serie A e B, oltre ad ospiti d’eccezione.

Ha fatto la storia, il Levissima, e continuerà a farla, pur cambiando nome. Già, perché dopo 61 edizioni lo storico nome che ha da sempre accompagnato il torneo lascerà la sponsorizzazione, perché i tempi (purtroppo a volte) cambiano, e le Fonti Levissima sono ora di proprietà di una multinazionale che ha deciso di concludere le collaborazioni con molti eventi legati al marchio.

Ma non sarà questo a fermare il torneo, che continuerà ad essere organizzato dall’Asd San Michele, e la società dilettantistica che deciso di chiamare la prossima edizione “62° Trofeo San Michele”; non si parte da zero, anzi, si continua e si guarda al futuro, come si è sempre fatto. “Sia chiaro, nessuna colpa alle Fonti Levissima ma anzi solo ringraziamenti per tutto quello che è stato fatto negli anni – ha sottolineato il presidente del San Michele, Marcello Martinez –, ci stiamo movendo come di consueto, abbiamo già ricevuto a novembre scorso richieste da alcune squadre, in alcune forse giocheranno atleti di Serie B, e la formula rimane esattamente la stessa”.

Lo storico torneo a 16 squadre nato da un’idea di don Franco Camagni e dall’infinta passione per la città del Sciur Aldo Allievi, che ha poi passato il testimone al figlio Roberto, inizierà lunedì 19 giugno e terminerà il 4 luglio, 14 serate di calcio con un’unica pausa. Continuano il Dionigi Tagliabue per i più piccoli e il Ladyssima per le ragazze (18 e 25 giugno) e si sta ragionando sull’organizzare un ulteriore torneo Under 8 da inserire nella settimana dello sport, oltre che una collaborazione con il Cantù Cricket Club, che dovrebbe essere protagonista di una partita di esibizione l’11 giugno. Le idee quindi non mancano, anzi si evolvono, con l’unica differenza che non sarà più Levissima ma San Michele.

“È venuto naturale chiamarlo Trofeo San Michele anche per non avere legami con altri sponsor principali – ha spiegato Martinez –, questo assolutamente non per sfiducia ma perché il torneo è sempre stato organizzato dall’Asd San Michele, è un segno di continuità. Siamo consapevoli che le persone diranno “andiamo al Levissima”, è storia, ben venga che sia così!”.

Daniele Massaro, ospite d'eccezione della finale del 61° Trofeo Levissima

A braccetto con il San Michele (sì, suona strano chiamarlo in questo modo) la società sportiva continua a crescere, 337 atleti divisi tra calcio, pallavolo e pallacanestro, così come si prosegue nell’aspetto formativo dei ragazzi, con nuove collaborazione che nasceranno a breve con associazioni locali: “Valuteremo alcuni enti che lavorano nel sociale e realizzeremo una sorta di sponsor etico – ha chiarito il presidente Martinez – collaborando con queste associazioni, distribuendo per esempio i loro volantini, e aiutandoli a far conoscere il loro operato”.

E così la macchina sportiva e formativa del San Michele non si ferma, con il noto e sentito Trofeo che rimarrà per tutti, semplicemente, il Levissima.

Davide Porro

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)