PREVENZIONE – Il 30 gennaio il “Security day” a Villa Calvi

lunedì, 25 gennaio 2016

SECURITY DAY presentazioneCANTÙ - Presentato questa mattina, nella sala giunta di piazza Parini, il Security Day che avrà luogo il 30 gennaio in Villa Calvi, con le aziende che hanno deciso di partecipare e presentare varie proposte, in tema sicurezza, sulla base del loro specifico campo lavorativo.

Nove le aziende che hanno aderito all’iniziativa, presentata dal sindaco Bizzozero, con Paolo Cattaneo (assessore alla sicurezza), Vincenzo Aiello (comandante della Polizia Locale) e l’agente Cesare Centofanti.

“In queste ultime settimane si sono moltiplicate le segnalazioni – ha spiegato Aiello – e cercheremo di tracciare la migliore modalità di trasmissione di informazioni tra cittadino e istituzioni”.

Con i “nuovi” sistemi tecnologici, i cittadini si muovono sempre più all’interno di gruppi Whatsapp e Facebook, luoghi virtuali in cui oggettivamente la Polizia Locale non può essere presente, pertanto è necessario un unico sistema di comunicazione che l’utente possa utilizzare e che sappia essere monitorato dalla Polizia Locale.

SECURITY DAY presentazione2“Certamente sappiamo che molte segnalazioni partono da Facebook – ha continuato Aiello – e vorremmo che queste stesse segnalazioni arrivassero direttamente a noi; abbiamo una nuova versione della App My Cantù (entrerà in funzione dal 30 gennaio ndr) e ci sarà un’apposita sezione per le segnalazioni. Tengo comunque a ricordare che il metodo migliore è sempre la chiamata diretta, la App serve per portare alla nostra attenzione un sospetto o una dinamica particolare che il cittadino riferisce e in questo modo possiamo analizzare la situazione, ma la App non è un collegamento diretto per far intervenire le Forze di Polizia”.

Durante la giornata del 30 gennaio, in Villa Calvi, ogni azienda avrà una postazione per presentare a pubblico e clienti il proprio materiale, oltre che una stanza in Villa in cui poter fare dimostrazioni pratiche di specifici impianti di sicurezza.

Il tema è più che mai caldo in queste ultime settimane, e il sindaco ha annunciato un ulteriore importante incontro, nei primi giorni di febbraio: “ci troveremo a Cantù con la Prefettura – ha spiegato Bizzozero – e questo dimostra quanto il Prefetto sia attento e presente. Comunque, vorrei ricordare che il problema è prima di tutto politico, a livello nazionale, perché a Milano e Roma non fanno quello che dovrebbero fare”.

Qualche cambiamento per ora pare si sia visto, con i servizi serali della Polizia Locale che sono passati da tre a quattro giorni la settimana, così come il numero di agenti in servizio (da una a due pattuglie).

Davide Porro

SECURITY DAY presentazione3

 

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)