PENSIONI – Poste e sindacati: “Non presentarsi in massa” lunedì per l’assegno mensile

venerdì, 28 febbraio 2020

COMO - Dall'organizzazione di categoria Cisl Slp di Como l'appello a non "presentarsi in massa da lunedì per ritirare l'assegno mensile".

"Meglio utilizzare gli sportelli automatici per evitare assembramenti" annota il responsabile Giuseppe Melina. Momenti di caos si sono registrati infatti ieri in alcuni uffici postali della provincia di Como.

Parte quindi l'appello delle organizzazioni dei lavoratori delle poste ad "evitare file pericolose", mentre da Poste Italiane arriva l'invito a "riscuotere la pensione direttamente agli sportelli automatici". A partire dalla necessità di evitare assembramenti, se possibile, sarebbe meglio evitare di recarsi negli uffici, meglio ricorrere all’utilizzo delle carte libretto collegate ai singoli libretti postali che consentono i prelievi nei Postamat. Vista l'emergenza, andrebbero quindi utilizzati, in modo da evitare file e occasioni di contagio.

"Al momento - aggiunge la Cisl - non conosciamo i provvedimenti che Poste intende adottare, ma sarebbe buona norma limitare gli ingressi ad un massimo di tre persone". L'indice del sindacato è puntato anche sulla mancanza di vetri di protezione in alcuni uffici postali. Ci sono sportelli muniti di blindato, altri in cui è inevitabile il contatto diretto con gli utenti: "Abbiamo chiesto la convocazione dell'organismo paritetico nazionale sulla sicurezza per sollecitare l'invio negli uffici di disinfettanti e intensificare la sanificazione degli ambienti".

Intanto ieri sera Poste ha deciso di aumentare il numero di mascherine da distribuire negli uffici.

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)