200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

PALL. CANTÙ – Domani Friburgo: un mix tra veterani e giovani di talento

venerdì, 14 settembre 2018

CANTÙ - Domani sera al Palasport Parini di Cantù, palla a due alle 19, i biancoblu allenati da coach Evgeny Pashutin scenderanno in campo contro Friburgo per il tradizionale appuntamento con il Trofeo degli Angeli (ex Fabio e Simo) che chiuderà come di consuetudine la preseason canturina. Sesta e ultima amichevole dunque per la Pallacanestro Cantù che - dopo i test contro Lugano, Massagno, Cremona, Varese e Venezia – si appresta a chiudere il periodo prestagionale contro la squadra campione di Svizzera in carica, Friburgo, formazione che come Cantù parteciperà ai prossimi preliminari di Basketball Champions League.

IL ROSTER AVVERSARIO

Quello di Friburgo, rispetto alle precedenti avversarie svizzere affrontate in preseason, è un roster sicuramente molto più “profondo” e di maggiore talento. In cabina di regia c’è Jeremy Juanin, playmaker titolare della squadra alto 170 centimetri alla terza stagione a Friburgo dopo tanti a Ginevra ad inizio carriera. Lo scorso anno il classe 1991 ha chiuso l’annata a 4.7 punti, 3.1 assist e 1.3 palle recuperate di media ad incontro. Guardia titolare il capitano Chad Timberlake, giocatore esperto classe ’84 nato nel Bronx, che ha concluso la passata stagione con ottime medie: 11.3 punti, 4.2 rimbalzi e 4.5 assist di media. Nello spot di ala, il capo allenatore bosniaco Petar Aleksic (ex CT della Nazionale elvetica) può contare su un’ampia scelta: dai fratelli Thomas e Natan Jurkovitz, al veterano serbo Dusan Mladan.

Thomas Jurkovitz (’97) è reduce da una stagione trionfale in NLB, la seconda lega svizzera, dove si è messo in luce con Villars Basket a 6.4 punti e 4.2 rimbalzi di media, numeri utilissimi per la conquista del titolo. Mentre il fratello, Natan (’95), è un’ala molto più fisica che può essere impiegata in campo anche come “quattro”. Lo scorso anno 6.8 punti, 5.4 rimbalzi e 1.7 recuperate di media per lui, sempre in maglia Friburgo. Quanto a Mladjan, 32enne nativo di Belgrado, il tiratore serbo è una vecchia conoscenza del campionato italiano, visto in Italia a più riprese con le maglie di Udine e Varese (in Serie A) e con quelle di Viola Reggio Calabria e Roseto (in Legadue). Alta due metri, l’ala serba ha fatto registrare 16.4 punti, 2.8 rimbalzi e 2.3 assist nel corso della passata stagione.

Per quanto riguarda, invece, il reparto lunghi, Friburgo può contare su Andre Williamson, un’ala grande che all’occorrenza può giocare anche da “cinque”. Lo scorso anno a Neuchatel, Williamson ha segnato quasi 13 punti di media, a cui ha aggiunto a referto anche oltre 8 rimbalzi di media a partita, abbinati a 2.5 assist. Centro titolare il nazionale senegalese classe ’85 Babacar Touré, protagonista indiscusso di Friburgo per la vittoria del titolo con 18.9 punti, 12 rimbalzi, 1.7 assist e 1.4 stoppate di media ad incontro. A chiudere le rotazioni, dalla panchina escono due giocatori di talento come la guardia americana classe 1993 Justin Roberson e l’ala 27enne Florian Steinmann, nativa di Ginevra, nelle ultime due stagioni in forza ai Lugano Tigers. Per Roberson si tratta di un ritorno, quello a Friburgo, dove ha iniziato la propria carriera nei professionisti nella stagione 2016-2017, prima di trasferirsi per un solo anno a Massagno. Ora il ritorno in biancoblu, dove aveva comunque già fatto bene nella sua stagione da rookie, chiusa a 11.5 punti, 3.8 rimbalzi e 2 assist di media a partita. Lo scorso anno alla SAM, invece, oltre 13 punti, 3.6 rimbalzi e 3.3 assist di media. Completano il roster i giovanissimi Paul Gravet - ala 22enne lo scorso anno a Ginevra - e Dylan Schommer, 20 anni il mese prossimo.

INFO GENERALI

La Pallacanestro Cantù, ancora priva di capitan Ike Udanoh fuori per infortunio al ginocchio destro, si appresta ad affrontare l’ultima amichevole con il morale alto dopo la convincente prestazione di Cittadella contro la Reyer Venezia. A disposizione di coach Pashutin ci sarà finalmente l’esterno americano Frank Gaines, arrivato in Italia nella giornata di ieri dopo aver concluso la sua avventura nel campionato cinese. La cronaca dell’incontro tra Cantù e Friburgo, diretta minuto per minuto, sarà disponibile sul sito statbasket.it. Il Trofeo degli Angeli è organizzato da Pallacanestro Cantù in collaborazione con TIC, “Tutti Insieme Cantù”.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)