200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

OPERE PUBBLICHE – Inaugurate le vasche di laminazione a Cantù Asnago

sabato, 17 dicembre 2016

Vasche laminazione Cantù Asnago 2016CANTÙ ASNAGO - Poco più di un mese fa, era il 12 novembre, venivano inaugurate le vasche di laminazione a Vighizzolo, un’opera importante che dà finalmente tregua ai cittadini della frazione nel momento in cui le precipitazioni atmosferiche dovessero essere particolarmente abbondanti.

Un lavoro oggettivamente impegnativo e anche esteticamente molto bello, ed ancora più imponente è quello svolto a Cantù Asnago, dove da oltre 50 anni gli abitanti chiedevano di intervenire per evitare gli allagamenti continui.

“Mi sento di iniziare ringraziando i progettisti del comune, ingegneri Broggi e Marelli, così come l’ingegner Iorio che ha coordinato il tutto – ha esordito il sindaco Claudio Bizzozero – e un ringraziamento speciale va all’assessore Paolo Di Febo, poiché le opere pubbliche hanno davvero fatto un salto di qualità grazie al suo arrivo”.

A Cantù Asnago sono molti i cittadini presenti, soprattutto signore anziane, che hanno più volte ringraziato l’amministrazione ricordando che scrissero la prima volta al Comune nel lontano 1971, chiedendo interventi. Non solo, perché il primo documento ufficiale ritrovato negli uffici di piazza Parini, che affronta il problema, risale addirittura al 1953: “Sono orgoglioso di aver portato a compimento quest’opera – afferma il sindaco – e insieme alle vasche di Vighizzolo ne conserverò memoria. Durante la prima riunione cittadina a Cantù Asnago dissi che non sapevo cosa avremmo fatto a causa dei debiti, ma dissi anche che avremmo creato le vasche, e non siamo qui a posare la prima pietra come avvenuto in altri casi”.

Vasche laminazione Cantù Asnago 2016La Roggia Vertemate non dovrebbe dunque causare più problemi di allagamenti in caso di esondazione, le vasche sono state progettate con un tempo di ritorno di 100 anni, ed è stimata una portata di 5000 litri al secondo, venendo così riempita, in caso di tale portata, di 50 cm; considerando che gli argini sono alti un metro e mezzo, le vasche potrebbero contenere un esubero di portata anche oltre i 100 anni.

Prima di chiudere, Claudio Bizzozero ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa, spiegando i motivi di alcuni ritardi nell’inizio dei lavori: “Un ulteriore ringraziamento va al comune di Vertemate che a bilancio ha già inserito delle briglie che serviranno a bloccare i detriti – ha detto il primo cittadino – mentre non ringrazio il comune di Cermenate perché se fosse per loro saremmo ancora qui ad aspettare. Per quest’opera abbiamo superato una serie di problemi burocratici quali l’Autorità di gestione acque del Seveso, la Forestale che ha dovuto dare i permessi per abbattere qualche albero, la Provincia perché le vasche attraversano la Strada Provinciale. E infine – ha concluso – dovevamo passare per un breve tratto sul territorio di Cermenate, di un privato cittadino, Giulio Mancino (presente all'inaugurazione, ndr) e mentre la loro amministrazione ci disse che non era intenzionato a permettere i lavori, quindi lo sentimmo noi e fu non solo disponibile, ma ci disse anche che nessuno lo aveva contattato”. Stando infatti ai documenti, e all’opera conclusa lì da vedere, i rilievi vennero iniziati prima di Natale 2014, mentre i lavori eseguiti in meno di sei mesi, da luglio scorso a dicembre, per dar vita a 500 metri di canale in pietra per una spesa di 465.000 euro. A volte, e non solo a volte, la burocrazia può essere un tale impedimento.

Davide Porro

 

 

 

Vasche laminazione Cantù Asnago 2016

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)