200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

MOSTRA – Radice, Calvi e Porro: quadri e foto alla Corte San Rocco

mercoledì, 13 marzo 2019

CANTÙ – Dal 15 al 24 marzo al centro espositivo Corte San Rocco, in via Matteotti 39 a Cantù, con inaugurazione sabato 16 marzo alle 18.30, la mostra – realizzata in collaborazione con la ProCantù – di opere di pittura di Walter Radice e Mauro Calvi e di  fotografia di Aurelio Porro dal titolo “figurAzioni” (in fondo all'articolo la locandina).

L'esposizione sarà presentata da Francesco Pavesi e si propone di offrire due diverse espressioni e modalità pittoriche sul tema della figura umana operando anche un’interazione tra pittura e fotografia, laddove i due linguaggi con tecniche elaborative diverse si confrontano e dialogano tra loro. La mostra intende quindi operare un raffronto tra differenti tecniche espressive dovute ad autori che si fanno interpreti di una comune sensibilità tematica.

La pittura di Mauro Calvi attraverso un linguaggio pittorico gestuale, indaga attraverso la rappresentazione di figure in situazioni di movimento sulle possibilità espressive ed emozionali della materia pittorica con una forte sensibilità comunicativa e una vissuta valenza di trasposizione tensionale e creativa.

Quella di Walter Radice si esprime con una rappresentazione di figure corporee femminili in cui si rende protagonista la pittura e il suo linguaggio espressivo, giocato su una ridotta gamma cromatica attraverso spatolate di colore nella trattazione della materia pittorica.

Le immagini fotografiche di Aurelio Porro sono un linguaggio di figure in movimento, soprattutto di ombre, fermate in momenti particolari di gestualità corporea, con inquadrature originali, spesso parziali di figure, conferendo alle immagini ricercati equilibri con intense tonalità cromatiche a volte monocromatiche.

La mostra sarà visitabile tutti giorni da martedì a domenica. Orari: 10.30-12.30 - 16-19.30. Lunedì chiusa.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)