COPPA ITALIA – Il basket in carrozzina riparte, UnipolSai per mantenere il dominio

giovedì, 12 novembre 2020

CANTÙ - Sguardo indietro al 23 febbraio: dopo circa nove mesi di stop si disputeranno le prime partite ufficiali di basket in carrozzina in Italia. Venerdì 13 e sabato 14 novembre andrà in scena la XXVI Coppa Italia Fipic - Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina - intitolata alla memoria di Antonio Maglio che vedrà però in campo solo tre squadre al Palasport Campitelli di Grottaglie (Taranto): UnipolSai Briantea84 Cantù, S. Stefano Avis e Farmacia Pellicanò Reggio Calabria Bic. Due club, infatti, hanno rinunciato alla partecipazione alla competizione, come da note della stessa Federazione: Key Estate Gsd Porto Torres (che verrà sostituita dalla formazione calabrese) e la Deco Group Amicacci Giulianova.

La Fipic ha precisato inoltre che il ritiro di Giulianova è arrivato troppo tardi con impossibilità di rimodulazione del format della Final Four e quindi, da regolamento, gli abruzzesi perderanno a tavolino 20-0 la sfida contro S. Stefano Avis prevista inizialmente alle 16 di venerdì 13. Alle 18, invece, la UnipolSai se la vedrà con Reggio Calabria e il match sarà visibile in streaming sul canale YouTube, sul sito ufficiale e, in generale, su tutti i canali di comunicazione Fipic. I vincitori delle due partite si contenderanno il trofeo nella finalissima di sabato 14 novembre alle 11.30, con diretta su Rai Sport. L’evento si svolgerà totalmente a porte chiuse.

La Final Four della Coppa Italia 2020 era stata programmata il 20 e 21 marzo 2020 e poi rinviata per il blocco generale causato dalla pandemia in corso. L’evento si rifà alla classifica finale del girone di andata del campionato 2019-2020 che vedeva in testa S. Stefano, seguito da Porto Torres e UnipolSai (a parimerito, ma in vantaggio i turritani per scontri diretti) e quarta Giulianova.

I CONVOCATI
Sono dieci i giocatori convocati tra le fila biancoblu: Giulio Maria Papi, Jacopo Geninazzi, Alberto Esteche, Francesco Santorelli, Driss Saaid, Adolfo Damian Berdun, Lorenzo Bassoli, Filippo Carossino, Simone De Maggi e Luka Buksa.

LE PAROLE DI COACH RIVA
“Arriviamo preparati sia a livello fisico che atletico - ha commentato coach Daniele Riva -, siamo pronti per giocare la Coppa Italia. In questo primo mese di allenamento abbiamo provato nuovi schemi, metteremo in campo quello su cui abbiamo lavorato. La Coppa Italia sarà una bella prova per capire a che punto siamo e su cosa dovremo concentrarci nel prossimo futuro. È una piccola occasione che ci riporta a una sorta di normalità dopo tanto tempo lontani dai parquet di gioco, anche se comunque mancheranno tanti dettagli, primo fra tutti il pubblico. Fino ad oggi la squadra ha risposto molto bene agli allenamenti. Abbiamo bisogno di tutti, dai veterani ai nuovi, passando per i giovani che hanno dimostrato intensità, presenza e sacrificio. Ognuno ha messo tanto del suo a disposizione della squadra, riprendiamo da qui”.

I PRECEDENTI
Due giorni di basket con un unico obiettivo: la conquista del trofeo che ad oggi vede i biancoblu detentori dopo il trionfo dello scorso sanno, il sesto della storia del club di Alfredo Marson. Il primo titolo è stato alzato al cielo nel 2004, dopo 9 anni è arrivato il secondo in finale contro S. Lucia Roma. Dal 2016 al 2019 è dominio assoluto biancoblu con 4 vittorie incasellate rispettivamente contro Roma, Porto Torres e S. Stefano, che ne ha fatto le spese negli ultimi due confronti (2018 e 2019). Curiosità: dal 2013 la UnipolSai Briantea84 Cantù ha sempre partecipato alla Final Four di Coppa Italia. Nessuna vittoria nella coppa nazionale, invece, per le altre due squadre partecipanti: S. Stefano Avis e Farmacia Pellicanò Reggio Calabria Bic.

IL PROGRAMMA
Venerdì 13 novembre
S. Stefano Avis-Deco Group Amicacci Giulianova (20-0 a tavolino)
Farmacia Pellicanò Reggio Calabria Bic-UnipolSai Briantea84 Cantù (alle 18, diretta sui canali di comunicazione Fipic)

Sabato 14 novembre
Finale: alle 11.30, diretta su Rai Sport

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)