CANTÙ – Il supermercato non s’ha da fare. O forse sì. Latorraca VS Molteni

giovedì, 4 giugno 2020

CANTÙ -  Non c'è pace tra maggioranza e opposizione: questa volta il pomo della discordia deriva  dalla futura creazione di un nuovo supermercato in via Milano. Un evento che vede lo scontro tra Vincenzo Latorraca capogruppo PD, Unire Cantù, Cantù con noi, e Giuseppe Molteni, vicesindaco e assessore a Bilancio, Commercio, Artigianato, Attività produttive, Suap e Partecipate.

Latorraca si schiera sul fronte del no con una nota: "Nessuno vuol negare che secondo la disciplina dell'Unione Europea e nazionale in materia di concorrenza, costituisce principio generale dell'ordinamento la libertà di apertura di nuovi esercizi commerciali sul territorio. Non si deve però dimenticare che il Comune, nell'ambito delle proprie competenze, può legittimamente fissare limiti insediativi alle attività commerciali, ed in genere a quelle produttive, per evitare possibili danni alla salute, all'ambiente, al paesaggio ed al patrimonio storico-artistico spingendosi ad individuare anche aree del territorio inibite all'insediamento di ulteriori medie dimensioni di vendita".

Una posizione netta cui Giuseppe Molteni replica con altrettanta fermezza: "Mi stupisce la posizione di Latorraca perchè il Pgt, con quelle specifiche, è stato approvato proprio da lui quando era assessore. Nel Pgt vigente, infatti, quell'area può essere destinata a uso commerciale. L'unico modo per opporsi a questa eventualità è stabilire che questo evento possa creare un danno all'ambiente o alla popolazione. Gli uffici tecnici si sono attivati esaminando la pratica e hanno stabilito che nessuna delle due ipotesi avrebbe luogo con l'apertura di un nuovo supermercato in via Milano pertanto non ci sono gli elementi per potersi opporre".

RedPol

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)