200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

CANTÙ – Per guarire il centro cittadino serve…il morbo di Stendhal?

mercoledì, 13 giugno 2018

CANTÙ - Il problema torna alla ribalta: è il centro di Cantù sufficientemente coinvolgente e animato? Torna a insinuare il dubbio un manifesto apparso in questi giorni su una delle vetrate esterne della galleria d'arte di via Matteotti, uno dei quartieri generali delle esposizioni organizzate in città. Il dibattito sui possibili modi di dare ulteriore fiato al centro cittadino e alla sua capacità di esercitare un effetto calamita non solo per i cittadini ma anche per eventuali turisti ha coinvolto varie realtà, dai commercianti all'amministrazione comunale fino appunto a questo spazio espositivo.

E qualcuno ha evidenziato come una pista percorribile per rendere il centro cittadino maggiormente suscettibile di attrazione muova proprio da questo polo artistico. Nel manifesto esposto si parla di "una città brianzola così poco attenta e poco sensibile all'arte". Esagerazioni? Chissà. Certo un punto di vista. Che denota come il problema di rendere il centro fruibile non resti confinato al mettere a disposizione commercio luccicante, pur naturalmente della massima rilevanza e foriero di un ritorno economico in grado di portare beneficio all'insieme del tessuto cittadino,ma si estenda anche al "loisir" di carattere artistico fatto di momenti di intrattenimento e concessioni all'arte nelle sue varie sfumature. Il dibattito sul domani del centro canturino, in città, resta in ogni modo più che mai aperto.

C. Co.

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)