CANTÙ – Espulso, marocchino torna in Italia e viene fermato dalla municipale in moto

martedì, 6 ottobre 2020

CANTÙ - Un pluripregiudicato irregolare sul territorio è stato arrestato dagli agenti della sezione motociclisti della polizia locale di Cantù.

L'uomo, D.K., nato in Marocco nel capodanno del 1978, dormiva all'addiaccio nel parcheggio del centro commerciale di corso Europa. Avvertiti dalla vigilanza, i vigili lo hanno accompagnato alla questura di Como per i rilievi foto-dattiloscopici dai quali sono emersi i precedenti.

D.K. ha già scontato dieci anni di carcere, ed ha diversi precedenti penali: falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale, danneggiamento, violazioni in tema di stupefacenti, ricettazione, porto di armi od oggetti atti ad offendere, guida senza patente, violazione di domicilio, falsità materiale commessa dal privato, fuga a seguito di sinistro con lesioni.

Infine su di lui vi è ancora in vigore un ordine di espulsione eseguito nel maggio 2019, ma non rispettato rientrando nei confini italiani.  In tribunale questa mattina per rito direttissimo, il 14 ottobre risponderà delle sue azioni nel frattempo dovrà rispettare la la misura cautelare del divieto di dimora nell’intera Regione Lombardia.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)