CANTÙ – Chiede l’elemosina al parcheggio, consigliere comunale chiama i vigili

mercoledì, 7 dicembre 2022

CANTÙ - A seguito dell’intervento della Polizia Locale di Cantù nella mattina di venerdì 2 dicembre, presso il parcheggio dell’Ospedale Sant'Antonio Abate di Cantù, il Comando ha proceduto a deferire all’Autorità Giudiziaria un giovane, di anni 19, di nazionalità senegalese, per soggiorno illegale nel territorio dello Stato. Gli agenti, in servizio in abiti civili, hanno riscontrato, come da segnalazione ricevuta, la presenza di un questuante nel parcheggio, procedendo alla contestazione della violazione al regolamento di polizia urbana.

Considerata la necessità di identificare compiutamente l’uomo, la centrale operativa inviava un’autopattuglia in ausilio per l’accompagnamento presso il Comando di via Mazzini e successivamente presso la Questura di Como per i rilievi fotodattiloscopici. Acclarata la carenza del titolo di soggiorno, venivano espletate le procedure di rito e, pertanto, lo straniero veniva denunciato per il reato di clandestinità.

L’Assessore alla Legalità e Sicurezza Maurizio Cattaneo ha così commentato: “Grazie alla preziosa segnalazione di un Consigliere Comunale, la Polizia Locale ha tempestivamente predisposto un servizio mirato in borghese, che ha consentito di identificare e denunciare il questuante per clandestinità. La rapidità e l’efficacia dell’intervento dimostrano, anche in questo caso, l’eccellenza della nostra polizia cittadina”.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)