CANTÙ – É bello vivere: la Giornata della Memoria al Teatro San Teodoro

domenica, 26 gennaio 2020

CANTÙ - Tre realtà importanti del nostro territorio per celebrare la Giornata della Memoria: questo l'intento che ha unito il Teatro San Teodoro, l'associazione culturale Laura Coviello, che da anni si occupa di volontariato per la lotta alla leucemia, e la compagnia teatrale Ibuka Amizero, gruppo femminile di Figino Serenza molto attivo nel sociale.

E proprio Ibuka Amizero porterà in scena, oggi alle 17:00 con ingresso gratuito, uno spettacolo che toccherà le corde più sensibili di coloro che varcheranno l'ingresso del Teatro San Teodoro: É bello vivere, uno spettacolo intenso che non mancherà di suscitare riflessioni in occasione della Giornata della Memoria (e non solo).

Una trama toccante, raccontata dal gruppo:" Generalmente si sente parlare della vita all'interno dei campi di concentramento e poco dei lunghi viaggi su treni merci con i quali milioni di persone furono trasportate nei campi, per essere poi quasi sempre sterminate nelle camere a gas o morire di stenti, di fame, di paura, di malattia. Su questi treni venivano caricati ebrei, rom, oppositori politici, ma a volte anche persone comuni: bastava un semplice pretesto. Venivano prelevati dalle loro case, fabbriche, campi, nel cuore della notte o alla luce del giorno. Non sapevano dove sarebbero stati condotti, non sapevano quale sarebbe stato il loro destino. Oggi sappiamo che pochi di loro fecero ritorno. Cinque donne, cinque storie raccontate dal vagone di uno delle decine di treni merci, che tra il 1943 e il 1945, partirono dal binario 21 della stazione Centrale di Milano alla volta di Auschwitz".

La regia è di Matteo Destro, dell'Atelier Mask Movement Theatre.

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)