BRIANTEA 84 – Conferme e novità per la nuova stagione, dalle giovanili alla Serie A

domenica, 20 settembre 2020

CANTÙ - Un cammino di crescita passo dopo passo, un investimento sulle nuove generazioni fortemente voluto da Briantea84. Lorenzo Bassoli (classe 2001 di Como), Nicolas De Prisco (2000 di Cerro Maggiore) e Karim Makram (2002 di Cinisello Balsamo) sono stati riconfermati nel gruppo della prima squadra della UnipolSai Briantea84 Cantù per la stagione 2020-21.

I tre giovani saranno a disposizione di coach Daniele Riva (sia per gli allenamenti che per gli impegni gara), continuando in parallelo le loro attività in forza al settore giovanile della UnipolSai come avvenuto già durante la scorsa annata sportiva.

Per Karim Makram si attende una nuova “prima volta”: debuttante con la Dellorto Briantea84 Cantù in occasione della scorsa edizione del Preliminary Round di Champions League, l’atleta ha ottenuto ufficialmente la cittadinanza italiana e potrà disputare il campionato di Serie A senza assorbire una quota extra EU.

Un nuovo volto in casa UnipolSai Briantea84 Cantù: Luka Bukša, classe 2001, arriva da Fiume (Croazia). Ha scoperto il basket in carrozzina l’anno scorso grazie alla squadra della sua città, il Kkosi Kostrena. Sportivo a tutto tondo, prima della pallacanestro ha praticato nuoto per 10 anni.

Non solo: si è laureato campione del mondo juniores nel lancio del peso ai Campionati mondiali paralimpici giovanili di atletica leggera disputati in Svizzera nell’estate 2019. Luka si inserirà nella squadra giovanile e in contemporanea si allenerà con la prima squadra.

"I giovani sono il domani di qualsiasi sport - ha commentato Daniele Riva, coach della UnipolSai Briantea84 Cantù - Guardiamo avanti, c’è tanta speranza, avranno l’opportunità di imparare da giocatori di esperienza.

Da parte mia vorrei continuare ad alimentare tutto questo, nei loro occhi vedo grandi convinzioni e hanno molta voglia di fare. Gli stimoli ci sono tutti, sarà importante il lavoro quotidiano per far loro conquistare nuovi obiettivi".

"Amo da sempre i giovani, vedere la grinta e la passione che ci mettono mi porta una carica pazzesca - ha affermato Alfredo Marson, da oltre 35 anni mecenate dello sport e grande visionario - Sogno una squadra in cui i giocatori già dai 18 anni possano avere un ruolo importate, affiancati dall’esperienza giusta che serve per crescere.

In questi ragazzi confido molto, sono convinto che nei prossimi anni potranno trasformare la loro passione in qualcosa di più: certamente serve molto impegno, sacrifici che sicuramente per un adolescente sono più difficili da compiere, sudore e umiltà.

Briantea84 è al loro fianco, li sostiene e ha un programma ben preciso per la loro formazione: sono certo che ci daranno soddisfazioni e potranno essere una risorsa anche per l’Italbasket".

 

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)