AROSIO – “Al primo posto sicurezza, ordine pubblico, filo diretto coi cittadini”

lunedì, 27 febbraio 2017

CANTÙ - Edgardo Arosio, già primo cittadino dal 1997 al 2002, è ufficialmente il candidato sindaco del centrodestra a Cantù. Dopo l’annuncio, avvenuto venerdì, in una breve intervista rilasciata al Canturino News spiega alcuni dei punti cardine del programma che porterà avanti.

Sono alla guida di una squadra giovane – sottolinea Arosio –, credo infatti sia importante formare delle figure che possano diventare un punto di riferimento per la città. Inoltre voglio riportare i cittadini a fidarsi di chi amministra la città”.

“Bisogna sottolineare le difficoltà che l’amministratore locale affronta, in modo particolare il sindaco. Infatti, questi diventa l’avamposto contro tutte le problematiche che, oggi, le comunità devono affrontare tutti i giorni. Negli ultimi anni sicuramente la tecnologia ha fatto grandi passi anche all’interno della gestione di un comune ed i rapporti umani si sono limitati. Mi piacerebbe tornare ad una realtà in cui sia più presente il confronto diretto, stringendo un rapporto quotidiano con la gente. Ritengo, infatti, che questo sia fondamentale per comprendere meglio le problematiche che possono essere presenti in città”.

“Un altro punto fondamentale del programma, verte sulla sicurezza nella nostra città. Senza alcun dubbio, nel canturino, si è notato un notevole incremento della microcriminalità. Penso che sia possibile disincentivare questi episodi, collaborando con le Forze dell’Ordine. Per i cittadini, infatti, le priorità sono proprio quelle di avere più tranquillità e maggior controllo sul territorio. Inoltre - prosegue -, più sicurezza, corrisponde ad avere una qualità della vita migliore. Un mio obbiettivo sarebbe quello di scoraggiare e far desistere attività criminali, incrementando la polizia di quartiere e, magari, andando a coinvolgere anche i cittadini stessi, come avviene già in altre realtà, diverse da Cantù”.

“Vorrei, poi, sottolineare l’importanza del presidio ospedaliero di Cantù. Sarà, quindi, fondamentale riuscire a tutelare la sanità nella nostra città, andando a migliorare o far progredire, dove possibile, questa realtà. Ovviamente si punterà ad offrire al cittadino servizi efficienti, legati all’attività comunale stessa, incentivando anche attività culturali e di divertimento, sempre nel rispetto delle regole”.

“Al momento – conclude il candidato sindaco – i cittadini sono delusi dall’ultima amministrazione, bisogna sicuramente impegnarsi, lavorare molto e a testa bassa, ascoltando i loro problemi e riportando un ordine a Cantù”.

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)