CANTÙ – Le buche della SP36 mandano un 16enne al Sant’Anna: trauma cranico

giovedì, 13 luglio 2017

CANTÙ – È caduto dalla propria bicicletta mentre stava percorrendo la SP36, la provinciale che porta a Como, e nei minuti successivi è stato portato all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia a causa di un trauma cranico.

Il ferito, accolto nella struttura in codice giallo, è un ragazzo di 16 anni residente a Cantù. È successo nella mattinata di giovedì intorno alle otto della mattina e sul posto, a pochi minuti dall’incidente, sono intervenuti i vigili urbani e gli operatori della Croce Rossa canturina.

Non è chiaro se vi sia stato un contatto con una vettura, ma alcuni testimoni assicurano di aver visto il giovane roteare su se stesso mentre si trovava sul ciglio della strada, in prossimità di alcune profonde buche. La causa della caduta, secondo alcuni, sarebbe da ricercarsi soprattutto nelle condizioni del manto stradale: sulla SP36, nel luogo in cui è avvenuto l’incidente, sono state infatti notate alcune buche di dimensioni notevoli, delle vere e proprie voragini a margine della strada.

Il giovane ciclista, forse per evitare l’urto con un autobus o un’automobile, potrebbe aver deciso di abbandonare momentaneamente la carreggiata principale e di posizionarsi a ridosso del margine della strada, dove potrebbe aver perso il controllo della bici a causa dell’irregolarità della superficie. “Non è possibile che le strade si trovino in queste condizioni”, è stato l’eloquente commento di un vigile urbano.

R. I.

 

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)