200-125dumps 100-105dumps 210-260dumps 300-115dumps 200-105dumps 300-101dumps 200-310dumps 210-060dumps 200-355dumps 640-911dumps 300-075dumps 300-208dumps 300-070dumps 300-360dumps 642-998dumps QV_DEVELOPER_01dumps 400-101dumps 210-451dumps 700-501dumps 400-051dumps 117-201exam 070-243exam 70-696dump 648-244dumps 500-005dumps 640-875dumps 700-505 640-878dumps 600-199dumps 400-351dumps 101-400dump 300-320dumps 210-065dumps 70-480dumps CCA-500dumps

BASKET – Il ritorno in Europa della “Regina”: domani i sorteggi di Bcl

martedì, 10 luglio 2018

CANTÙ - A distanza di tre anni dall’ultima volta, la Pallacanestro Cantù torna in una competizione internazionale, nel suo habitat preferito, dove è diventata grande e dove ha saputo meritarsi il soprannome di “Regina d’Europa”. Un nome, quello della formazione biancoblu, che non passa di certo inosservato: il blasone ed i trofei parlano chiaro, 12 titoli fuori dai confini nazionali, una bacheca prestigiosa di cui andare fieri. L’ultima apparizione di Cantù in Europa risale alla stagione 2015-2016 in Europe Cup, allora primo e unico torneo per club della FIBA. L'anno seguente diede il benvenuto alla neonata Basketball Champions League, manifestazione alla quale la Red October del coach Evgeny Pashutin tenterà il prossimo settembre di entrar, passando dalla “porta di servizio” dei preliminari.

Un cammino breve ma molto intenso, costellato di tante partite nell’arco di pochi giorni: per accedere alla fase a gironi della Champions, la compagine canturina dovrà infatti superare ben tre ostacoli, tre avversarie, con in mezzo sei partite totali tra andata e ritorno. Un’impresa ardua ma anche affascinante, a maggior ragione per i possibili incroci con società storiche come Estudiantes e Aris, senza dimenticare Avtodor Saratov, Nizhny Novgorod, Hapoel Tel Aviv e Spirou Charleroi, formazioni che – seppur con meno prestigio rispetto a quella di Madrid e Salonnico – sono molto note alla platea cestistica per le tante presenze in campo internazionale nel recente periodo.

In tutto questo la formazione di coach Pashutin prende forma e non vede l’ora di confrontarsi con delle avversarie di alto profilo, così da alzare fin da subito il livello di concentrazione della squadra, prima ancora dell’inizio del campionato previsto per il prossimo 7 ottobre. Le gare di andata e ritorno del primo turno di Qualification Rounds sono in programma rispettivamente per il 20 ed il 22 settembre, prima però la Pallacanestro Cantù dovrà conoscere la sua avversaria europea, un incrocio che soltanto il sorteggio di Mies (Svizzera) potrà svelare. L’appuntamento è per le ore 11:00 di domani, in diretta streaming.

il Canturino NEWS - supplemento quotidiano a Lario News, testata giornalistica registrata (Tribunale LC n. 234/2015)